La dolce vita è assicurata con trail impegnativi e splendidi itinerari per il cicloturismo e per la bici da corsa. Intorno al lago di Caldaro, le vacanze in bici si trascorrono nel segno del clima mediterraneo e di una delle stagioni ciclistiche più lunghe nelle Alpi.

Grazie all'altitudine limitata, la zona circostante il capoluogo Bolzano è avvantaggiata dal punto di vista climatico. In Febbraio e Marzo, se quasi ovunque in Alto Adige regna ancora l'inverno, spesso il gelo ha già lasciato le zone di Caldaro, Cortaccia, Andriano, Termeno o Terlano ed i ciclisti su strada cominciano già ad allenarsi per la stagione che sta per cominciare.

Lo stesso vale per l'autunno: nella parte meridionale dell'Alto Adige si possono fare splendidi giri in mountainbike o bici da corsa fino a fine Novembre.

I motivi per scegliere la zona di Bolzano e dintorni:
  • La primavera è la stagione degli asparagi e della fioritura dei meleti
  • Il passo Mendola per i ciclisti su strada
  • Il labirinto di sentieri del bosco di Monticolo
  • Il Colle per gli enduristi ed i freerider più voraci
La regione e come raggiungerla
L'area di Bolzano è raggiungibile da Verona in circa 1,5 ore lungo l'autostrada del Brennero fino all'uscita di “Bolzano Nord”. Da lì si possono seguire le indicazioni per Bolzano per raggiungere l'altopiano del Renon.

Dall'uscita “Bolzano Sud” dell'autostrada si possono raggiungere la val Sarentino, Laives, Bronzolo e Vadena. Per raggiungere Appiano e Caldaro si prende la superstrada Bolzano-Merano per qualche chilometro e si prende la prima uscita. La seconda uscita porta invece a Terlano, Moltena ed Andriano.

Dall'uscita “Egna-Ora-Termeno” dell'autostrada, andando verso Ovest (a sinistra quindi venendo da Sud) si raggiungono le località di Caldaro, Termeno, Cortaccia, Magré, Cortina sulla Strada del Vino. Verso Est invece (svoltando a destra se si arriva da Sud) si arriva ad Egna, Ora, Salorno, Montagna, Aldino, Trodena – San Lugano ed Anterivo.